Quali Open Badge ci sono nel tuo ePortfolio?

Tutte le competenze, non solo quelle informatiche, stanno andando in modo chiaro e spedito verso una ben precisa direzione: l'ePortfolio. La definizione più appropriata del concetto è, molto probabilmete, quella data da EIFEL in "eportfolio a European Perspective": "l'ePortfolio è qualsiasi sistema digitale che favorisce un apprendimento riflessivo, permettendo (a una persona o a un'organizzazione) di raccogliere, gestire e pubblicare prove selezionate dei propri apprendimenti al fine di avere riconosciuto e accreditato il proprio patrimonio di conoscenze ed esperienze o di programmare ulteriori apprendimenti”. Quindi un eportfolio è un archivio digitale del percorso formativo di un individuo. In che modo vengono raccolte le informazioni all'interno di un ePortfolio? Fondamentalmente sotto forma di Open Badge, cioè uno standard tecnologico che consente di identificare, valorizzare, raccogliere e raccontare le competenze delle persone. Gli Open Badge si presentano come immagini, leggibili da qualsiasi computer, ma le immagini contengono anche metadati riguardanti la competenza che il badge rappresenta e la persona a cui il badge è stato assegnato. Ogni Badge è unico, e se letto da un sistema che supporta lo standard OBI racconta la storia di chi lo detiene: nome e cognome, la data in cui è stato conquistato, la competenza che rappresenta, in che modo questa competenza viene acquisita e verificata, chi l'ha verificata, che validità temporale - eventualmente - la competenza ha. Tutto verificabile in tempo reale da qualunque sistema supporti OBI. Gli Open Badge sono il linguaggio comune con cui esprimere le competenze. Gli Open Badge sono a tutti gli effetti dei certificati digitali: sicuri portabili parlanti e personali (www.bestr.it). Ovviamente un Open Badge non va inteso come la semplice e banale digitalizzazione di un certificato di competenza cartaceo, cosi come un ePortfolio non va inteso come una semplice e banale cartella nella quale conservare i vari file. C'è molto di più. Stiamo parlando di una trasformazione cultutale che porta a ripensare i concetti di formazione, selezione e interazione tra chi chiede competenze (le imprese), chi le offre (i formatori) e chi le deve acquisire (i learners). Un learner infatti tramite i Badge può comunicare e far risaltare le proprie caratteristiche e le proprie competenze, incontrare aziende e opportunità di formazione coerenti col proprio profilo. Un'azienda può reperire con maggiore facilità le professionalità di cui necessita e dialogare con enti di formazione per indirizzare le scelte formative. I formatori, a loro volta, possono calibrare meglio le scelte alla luce di questa fitta e proficua interazione tra le parti. In sintesi, apprendimento permanente, crescita professionale, employability sono le parole chiave su cui si è focalizzata l’attenzione per il conseguimento dell’obiettivo: validare e valorizzare con gli Open Badge quanto appreso negli anni e renderlo visibile con l'e-Portfolio personale; proporsi, attraverso i social network, alle aziende che selezionano figure con comprovate abilità digitali; migliorare e accrescere le proprie competenze certificate e proporsi in un marketplace esclusivo. Per le università e gli enti di formazione che aderiscono all’iniziativa, l’Open Badge è l'opportunità di attuare la legislazione vigente che riconosce il valore delle competenze acquisite (DL 13/2013) e rendere maggiormente spendibili le competenze dei propri studenti, accrescere il valore dei corsi di studio, dare evidenza ai propri contenuti mettendoli in relazione con le richieste della realtà produttiva del territorio. Ad esempio lo studente in possesso di un Badge corrispondente a un'esperienza formativa attiva, attinente al suo percorso di studi e corredata di una verifica finale la cui qualità è stata preventivamente verificata dall'Ateneo e dichiarata con l'endorsement, potrà vedersi riconosciuta un'intera attività didattica (www.aica.it). Gli Open Badge, dunque, rappresentano un sistema condiviso di riconoscimento e validazione. ECDL Base, ECDL Full Standard e ECDL IT Security sono i primi 3 percorsi di certificazione ECDL per i quali, accanto all’usuale certificato, sarà rilasciata anche l’attestazione digitale in forma di Open Badge.